Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni.     Accetto

Elaborazione in corso


Assocons for your business

Fattura Elettronica
Normativa e scadenze

La Finanziaria 2008 ha stabilito che la fatturazione nei confronti delle amministrazioni dello stato debba avvenire esclusivamente in forma elettronica.

A partire dal 6 giugno 2014 per Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti nazionali di previdenza e assistenza sociale (individuati come tali nell'elenco delle amministrazioni pubbliche pubblicato dall'ISTAT entro il 31 luglio di ogni anno) è scattato l'obbligo di ricevere le fatture dei propri fornitori esclusivamente nel formato della FatturaPA.

A partire dal 31 marzo 2015 l'obbligo di ricezione vale per tutte le altre Amministrazioni (centrali e locali).

A decorrere dalle date sopra indicate, le Amministrazioni non possono accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica attraverso il Sistema di Interscambio e, trascorsi tre mesi da tali date, non possono procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino all'invio delle fatture nel formato della FatturaPA.

Per ulteriori informazioni puoi consultare la documentazione nel sito del Governo: http://www.fatturapa.gov.it/sdi/comunicazione/Brochure_FatturaPA.pdf


NORMATIVA DI RIFERIMENTO


L'art. 1, commi da 209 a 214, della legge 24 dicembre 2007 n. 244 (legge finanziaria 2008) introduce l'obbligo della emissione, trasmissione, conservazione e archiviazione esclusivamente in forma elettronica delle fatture emesse nei rapporti con le amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo, e con gli enti pubblici nazionali.

Il Decreto Ministeriale 3 aprile 2013, numero 55, stabilisce le regole in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica e ne definisce il formato.

Circolare interpretativa MEF n. 1 del 31.3.2014

Dal 6 giugno 2014 Ministeri, Agenzie Fiscali ed Enti Nazionali di Previdenza non potranno più accettare fatture emesse o trasmesse in forma cartacea nè potranno procedere al pagamento, nemmeno parziale, di documenti non trasmessi in forma elettronica.

Per tutte le altre PA lo stesso obbligo scatterà a partire dal 31 Marzo 2015. A partire dalle date di decorrenza:

  1. I fornitori non potranno emettere fatture cartacee
  2. Le PA potranno accettare solo fatture elettroniche
  3. Decorsi 3 mesi> blocco dei pagamenti (art. 6 c. 6, D.M. 55/2013) . In tale periodo di transizione, le PA potranno ancora accettare e pagare fatture cartacee emesse entro le date suddette (Circolare MEF n° 1 del 31.3.2013)
La ricaduta di queste disposizioni coinvolge:
  • gli operatori economici fornitori di beni e servizi alla PA per l'emissione e l'inoltro dei documenti
  • la PA per le operazioni connesse alla ricezione elettronica dei documenti
  • gli intermediari (banche, Poste, intermediari finanziari e di filiera, commercialisti, imprese ICT) per la fornitura di servizi di emissione/inoltro/archiviazione e di ricezione/archiviazione.


L'Indice delle Pubbliche Amministrazioni

Il "censimento" delle Pubbliche Amministrazioni:
http://www.indicepa.gov.it/documentale/index.php

I numeri ad oggi
numeri

COS'E' LA FATTURA PA


La FatturaPA è la sola tipologia di fattura elettronica accettata dalle Amministrazioni che, secondo le disposizioni di legge, sono tenute ad avvalersi del Sistema di Interscambio (SDI). Ha le seguenti caratteristiche:
il contenuto è rappresentato in un file XML (eXtensible Markup Language), secondo un formato definito dalla legge, unico accettato da SDI.
l' autenticità dell'origine e l'integrità del contenuto sono garantite tramite l' apposizione della firma elettronica qualificata di chi emette la fattura la trasmissione è vincolata alla presenza del codice identificativo univoco dell'ufficio destinatario della fattura riportato nell' Indice delle Pubbliche Amministrazioni (http://indicepa.gov.it) la trasmissione avviene attraverso lo SDI

SDI - Sistema di Interscambio


La Finanziaria 2008 ha stabilito che la trasmissione delle fatture elettroniche destinate all'amministrazione dello stato debba avvenire attraverso il Sistema di Interscambio (SDI). Il Decreto Ministeriale 3 aprile 2013, numero 55, stabilisce le regole in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica e definisce le modalità di funzionamento del Sistema di Interscambio.



Contattaci

(se usi questo modulo di contatto avrai un trattamento privilegiato rispetto aall'invio di una mail)
INVIA
* I tuoi dati personali verranno trattati nel rispetto del regolamento UE 2016/679 (GDPR).
Ti invitiamo a prendere visione dell'informativa prima di procedere con l'inserimento dei tuoi dati.